Pubblicazioni. Articoli e papers sul mondo della modellistica, programmazione e simulazione

pubblicazioni In questa pagina sono presenti libri, articoli e papers che riguardono il mondo della modellistica, della programmazione e simulazione, il contenuto varia dalla pubblicazione scientifica al materiale didattico, alla descrizione di progetti di ricerca conclusi od in attuale stato di avanzamento. Accanto ad ogni titolo è presente il nome dell’autore, l’anno di pubblicazione, una breve descrizione del contenuto dell’articolo ed il file pdf contenente l’articolo.

 

Pubblicazioni

Nella HomePage del sito trovate in evidenza le pubblicazioni più recenti o quelle più particolari, sarà per esse indicato il titolo, l’autore l’anno di pubblicazione, una breve descrizione dell’articolo.

Proposte

Nel caso foste interessati a pubblicare un proprio articolo in questa pagina, oppure voleste cancellare un vostro articolo o modificarne la descrizione potete scriverci andando alla pagina contatti: sono ben accetti tutti i suggerimenti e le eventuali richieste.

Ricerca

Nel campo ricerca in alto a destra potete cercare gli articoli che contengono una o più parole chiave, la ricerca potrà essere fatta per nome dell’autore, anno, titolo o parole contenute nella descrizione, la pagina mostrerà le sole pubblicazioni contenenti le parole chiave digitate.

AutoreAnnoDescrizione
File pdf
Daneshjo2011Computer Modeling and Simulation
Il paper fornisce una descrizione generale delle fasi per la costruzione di un modello di simulazione. Dopo aver circoscritto il concetto di modello e di simulazione viene graficamente descritto il processo di costruzione di un modello ed un tool di simulazione
Download pdf
Daneshjo
2011
Novales 2000The role of simulation methods in Macroeconomics
Il documento contiene una review delle motivazioni teoriche per l'uso delle simulazioni in economia e per la corretta interpretazione dei risultati numerici. Vengono indicate le precauzioni che vanno prese nell'incorporare l'incertezza e la distribuzione casuale dei parametri dei modelli e sulla necessità di testare l'ipotesi consuetamente adottata di aspettative razionali.
Download pdf
Novales
2000
Ray 2000Criteria for the Evaluation of Business Process Simulation Tools
Il paper mostra l'efficacia e le potenzialità della simulazione per valutare nuovi processi produttivi. Dopo una panoramica introduttiva dei metodi di modellizzazione, viene mostrata l'utilità delle simulazioni per il confronto di processi alternativi. Infine vengono descritte le fasi di costruzione di un tool di simulazione dei processi produttivi.
Download pdf
Ray
2000
Wiemer2007Computer history and the movement of business simulations
l paper ripercorre la storia parallela dei calcolatori e del loro uso per la simulazione di processi produttivi ed economici. A partire dall’uso dei computers e delle simulazioni per scopi militari, all’uso diffuso per l’analisi di sistemi micro e macro economici, passando per tre fasi: una prima fase di utilizzo per gestione amministrativa di imprese, una seconda fase per la simulazione dei processi produttivi, ed una terza per la simulazione deterministica e probabilistica delle interazioni tra le imprese.
Download pdf
Wiemer
2011
Vuksic 2007Criteria for the Evaluation of Business Process Simulation Tools
Il paper mostra i criteri per la scelta dei software di simulazione e la costruzione di modelli di simulazione con l’obiettivo di valutare gli effetti di un cambiamento di processo aziendale. Sono elencate le principali caratteristiche necessarie ad uno strumento di simulazione e sono definiti i criteri di valutazione di tali caratteristiche. Il paper presenta il collegamento tra la modelli e simulazione dei processi aziendali e conclude con un esempio di applicazione pratica ad un progetto di cambiamento di strategie aziendali.
Download pdf
Vuksic
2007
Zhao 2011A Simulation System of Social Economic
Il peper mostra l’utilità di inserire e controllare variabili macro-economiche all’interno di un modello di microsimulazione basato su agenti per la valutazione di interventi di politica economica sociale. Dopo una breve descrizione di Net-logo come tool di simulazione utilizzato vengono mostrati i risultati di due simulazioni senza e con l’inserimento di variabili macroeconomiche.
Download pdf
Zhao
2011
Novales 2007The role of simulation methods in Economics
Il documento contiene una presentazione fatta dall'autore riguardante il ruolo della simulazione nelle discipline economiche. Gli aspetti toccati dalla presentazione riguardano i motivi, l'utilità della simulazione, le discipline ad essa collegate, i tipi di risultati che può produrre ed infine vengono esposti collegamenti con alcune teorie economiche.
Download pdf
Novales
2007
Kyureghian 2000Theory and Simulations in Spatial Economics
Il documento è un manuale per la costruzione di modelli di simulazione dell’assetto territoriale. Nei primo capitolo l’autore si concentra sulle basi teoriche e le ipotesi, necessarie alla descrizione dei capitoli successivi. Prosegue con la descrizione di un modello di simulazione basato sui costi di trasporto e la competizione spaziale tra agenti, un modello di localizzazione e di mobilità spaziale, conclude con un modello di simulazione del processo di formazione delle città.
Download pdf
Kyureghian
2000
Sciclone, Maitino2008Modello di Microsimulazione regionale MicroReg
Il lavoro illustra la struttura e le principali caratteristiche di un modello di microsimulazione per l’analisi degli effetti distributivi delle politiche di bilancio. Modello che consente sia l’analisi della distribuzione del carico fiscale e dei benefici della spesa che la valutazione dell’impatto di eventuali riforme marginali o strutturale sia del sistema fiscale che delle prestazioni di welfare.
Download pdf
Sciclone
2008
Ferraris2013Modelli stocastici in epidemiologia: SIR e sue generalizzazioni
L’elaborato discute le principali specificazioni dei modelli epidemiologici noti con l’acronimo di SIR (Suscettibili, Infetti, Rimossi). In particolare vengono discusse alcune varianti dell’approccio stocastico ai modelli SIR proposto da Tuckwell e Williams. Questi modelli possono essere la base per simulare l’evoluzione di epidemie caratterizzate da alcuni parametri deterministici od aleatori.
Download pdf
Ferraris
2013
Cornia, Rosignoli, Tiberti2008Globalization and Health. Impact Pathways and Recent Evidence
Il paper mostra per distinte aree del mondo un modello che collega le variabili macoreconomiche caratterizzanti il processo di globalizzazione ad indicatori sanitari delle aree stesse come la speranza di vita e la mortalità infantile. Oltre alla stima dei parametri del modello vengono mostrati i risultati di simulazione sull’effettivo impatto che la globalizzazione ha avuto nelle diverse aree.
Download pdf
Cornia
2008
Speziale2011Criminalita’, deterrenza criminale e determinanti economiche. Analisi empirica.
La pubblicazione dopo una review sulla letteratura dedicata alle teorie sulla criminalità ed ai modelli economici del crimine presenta tre analisi empiriche che studiano le determinanti criminali nel mondo, in Europa ed in Italia.
Download pdf
Speziale
2011
Conti, Rosignoli, Viviani2012L'impatto locale del turismo sul territorio toscano: Aspetti economici e ambientali
Il paper si propone di descrivere una procedura di stima delle presenze turistiche non ufficiali al livello comunale ed esegue una valutazione di impatto economico delle presenze turistiche nel territorio toscano.
Download pdf
Viviani
2012
Rosignoli2013Impatto economico della spesa sanitaria in Italia
Il paper si propone di eseguire una valutazione di impatto economico della spesa sanitaria nelle regioni Italiane con il compito di mostrare quanto la spesa sanitaria possa essere usata per arginare gli effetti negativi della congiuntura e limitare la variabilità intertemporale della crescita, con il conseguente sostegno alla stabilità occupazionale.
Download pdf
Rosignoli
2011
Zetti2011La carrying capacity del territorio toscano Progetto CA.TE.To., uno strumento per la pianificazione territoriale
Il documento mostra l’utlità della Carrying Capacity come strumento di valutazione dei piani territoriali. Dopo una definizione del concetto di Carrying Capacity si passa a descriverne il suo uso ai fini valutativi e .se ne descrive una sua applicazione al caso Toscano.
Download pdf
Zetti
2011
Annicchiarico, Di Dio, Felici, Nucci2011Macroeconomic Modelling and the Effects of Policy Reforms: an Assessment for Italy using ITEM and QUEST
Il paper confronta le proprietà del modello econometrico del ministero dell’Economia e Finanze (ITEM) con il modello a crescita endogena della commissione europea (QUEST III) calibrato per l’Italia. Il confronto è eseguito simulando i due modelle su uno stesso insieme di shocks esogeni.
Download pdf
Annicchiario
2011
Cicinelli, Cossio, Nucci,
Ricchi, Tegami
2008 The Italian Treasury Econometric Model (ITEM)
Il paper descrive il modello econometrico del Ministero dell’Economia e Finanze, dipartimento del Tesoro (ITEM). Viene descritta la struttura generale e le proprietà del modello, con particolare riferimento elle componenti di finanza pubblica ed alla simulazione fiscale.
Download pdf
Cicinelli
2008
Ando, Altimari2008 A micro simulation model of demographic development and Households’ economic behavior in Italy
La pubblicazione mostra la costruzione e l’utilizzo di un modello di microsimulazione dinamico che prevedere levoluzione demografica di una popolazione in termini di nascite morti, invecchiamento, matrimoni, e formazione familiare,a tale simulazione vengono affiancate le evoluzioni di caratteristiche socio-economiche delle famiglie come istruzione, partecipazione al mercato del lavoro, stato occupazionale, settore di attività, tenore di vita, reddito. La parte finale della pubblicazione descrive una applicazione sulla popolazione italiana dal 1994 al 2100.
Download pdf
Ando
2008
Mazzaferro, Morciano2005 Un modello di microsimulazione a popolazione dinamica per la stima degli effetti distributivi della riforma pensionistica
Il paper descrive un modello di microsimulazione demografico che viene in questo caso utilizzato per stimare i cambiamenti nella distribuzione dei redditi dovuti al passaggio progressivo dal sistema retributivo al sisteme contributivo. Il periodo temporale sul quale viene eseguita la valutazione è compreso tra il 2004 ed il 2050.
Download pdf
Mazzaferro
2005
Pellegrino2005Costruzione di un modello di microsimulazione Fiscale: l’irpef 2000
Il lavoro si propone di ricostruire la distribuzione dei redditi al lordo dell’imposta personale italiana per mezzo di un modello di microsimulazione fiscale statico, sulla scia dei lavori di Sergio Lugaresi, Anna Marenzi e Massimo Baldini. I programmi della microsimulazione sono molto dettagliati e rendono
possibile replicare in modo estremamente fedele la normativa IRPEF in vigore nel periodo d’imposta 2000. L’attendibilità dei risultati è verificata attraverso il confronto con i dati aggregati per scaglioni rilasciati dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.
Download pdf
Pellegrino
2005
Bosi, Ferrari, Suarzoni, Tomasini2003Gli effetti macroeconomici derivanti dall’introduzione dell’irap, della dit e dalla modificazione degli scaglioni dell’irpef: una valutazione con il modello trimestrale di Prometeia
Questo lavoro valuta gli effetti della riforma del sistema tributario entrata in vigore nel 1998 che prevedeva l’introduzione della imposta regionale sulle attività produttive (IRAP) a fronte della abolizione dei contributi sanitari e di alcuni contributi locali e dei nuovi scaglioni dell’Irpef.
Download pdf
Bosi
2003
Buono2007Analisi econometrica dinamica del settore agricoltura
Questa tesi di dottorato mostra la costruzione di un modello econometrico per la previsione di breve periodo della produzione del settore agricolo, con la finalità di coprire le mancanze dei modelli macro-econometrici che difficilmente colgono le fluttuazioni cicliche di un modello settoriale così specifico come quello dell’agricoltura.
Download pdf
Buono
2007
Casarin, Guderzo2001Un modello econometrico mensile per la previsione dell’indice COMIT nel mercato azionario italiano
Questo paper descrive la specificazione e la stima dei coefficienti di un modello econometrico per la previsione dell’indice azionario di borsa (COMIT) che unisce a variabili esplicative di natura finanziaria (tassi di interesse e di cambio ed indici internazionali) anche variabili di economia reale (tassi di inflazione, pil ed altre variabili macroeconomiche).
Download pdf
Casarin
2001
Casolaro, Gambacorta
2005Un modello econometrico per il credito bancario alle famiglie in Italia
Questo lavoro presenta la stima di un modello econometrico che lega domanda di finanziamenti (credito al consumo e mutui) delle famiglie all’andamento congiunturale dell’economia, al livello dei tassi di interesse reali, alla dinamica del mercato immobiliare e di quello azionario. Il lavoro verifica l’esistenza di cambiamenti strutturali nelle equazioni in relazione alle trasformazioni intervenute nel mercato del credito nella seconda parte degli anni novanta.
Download pdf
Casolaro
2005
Fiorillo2007Offerta di Lavoro Volontario. Una Evidenza Micro-Econometrica Italiana
Il presente lavoro analizza le determinanti della attività gratuita svolta per associazioni di volontariato, partiti politici e sindacati. In particolare investiga se la decisione di fornire lavoro volontario è una attività di consumo oppure una attività di investimento. L’evidenza empirica rivela che l’attività gratuita per una associazione di volontariato presenta caratteristiche sia di attività di consumo sia di attività di investimento. Il movente di consumo spinge gli individui a donare tempo ad una
associazione non di volontariato, mentre il movente dell’investimento induce le persone ad offrire
gratuitamente tempo ad un partito politico.
Download pdf
Fiorillo
2007
Casalicchio2011La simulazione come strumento di supporto alla progettazione orientata alle prestazioni
Il documento è una lezione sotto forma di lucidi pdf. Il contenuto confronta il concetto di simulazione con quelli di modellistica e di misura descrittiva dei fenomeni analizzati, e descrive in quali casi la simulazione sia preferibile all’uso degli strumenti alternativi.
Download pdf
Casalicchio
2011
C.K. Sorenzen, D. M. Ibanez, C. Rossi2012Modelling loans to non-financial corporations in the euro area
Il paper mostra, attraverso un Vector Error Correction Model, quali siano le determinanti dei prestiti bancari alle società non finanziarie nell’area euro e simula gli effetti di shocks economici sul tasso di interesse dei prestiti stessi.
Download pdf
Sorezen - Ibanez-Rossi
2012
G. Citoni2000Un modello di microsimulazione per la sanità italiana
Il documento è una monografia che spiega nella teoria e nell’applicazione pratica il funzionamento di un modello di microsimulazione che descrive il collegamento tra le variabili sociali demografiche ed economiche della popolazione italana alla domanda di servizi sanitari ed alle conseguenze in termini di finanza pubblica per la copertura di tali servizi.
Download pdf
Citoni
2000
Carlo fezzi, Ian J. Bateman, Dan Rigby, Paulette Posen2008A structural model of agricultural land use for predicting the impact of policy change
Questo paper mostra un modello econometrico strutturale dell’uso della terra nel Regno Unito per valutare gli effetti delle politiche agricole. La base dati utilizzata per la stima del modello è un panel delle imprese agricole tra il 1976 ed il 2004. Con tale modello si simula l’impatto dell’introduzione di una tassa sui fertilizzanti sulla loro quantità utilizzata nelle colture.
Download pdf
Fezzi
2008
M. Guagnini, S. Piazza, S. Piperno, D. Pivetti2005Il modello econometrico multisettoriale del Piemonte: il modulo sulla politica fiscale del settore pubblico locale
Il paper mostra le prime linee di sviluppo di un modello econometrico strutturale a scala regionale che lega tra loro variabili di natura fiscale (macroeconomiche) alle variabili di contabilità regionale. Particolarità del modello è la disaggregazione settoriale dello stesso con la possibilità di analizzare gli effetti ad un dettaglio consentito dalla disaggregazione settoriale dei conti regionali dell’ISTAT.
Download pdf
Guagnini
2005
M. Guagnini, G. Nobile2008Il modello econometrico multisettoriale per L'economia della Sicilia
Il documento descrive il funzionamento di un modello strutturale che lega equazioni stimate econometricamente sulla base di serie storiche e modelli intersettoriali basati su una matrice input-output regionale. E’ stato utilizzato per il monitoraggio della situazione economica regionale, per simulazioni di medi periodo basate su diversi scenari evolutivi di variabili macroeconomiche e valutazioni di interventi di politica economica.
Download pdf
Guagnini
2008
M.C. Guisan2009Government effectiveness, education, economic development and well-being: analysis of european countries in comparison with the united states and canada, 2000-2007
Il paper descrive un modello econometrico per la stima della relazione tra indicatori di sviluppo economic ed indicatori di benessere in Europa, Stati Uniti e Canada. A tale riguardo sono stati create indicatori compositi che esprimano la qualità della vita, la governance e l’istruzione. Attraverso le stime risultanti è stato eseguito un confronto ed un ranking tra i paesi utilizzati per la stima.
Download pdf
Guisan
2009
P. Hördahl , O. Tristani, D. Vestin2004A joint econometric model of macroeconomic dynamics and term structure
Il documento descrive il funzionamento di un modello econometrico realizzato in Banca Centrale Europea che collega variabili di natura macroeconomica alla curva di rendimento dei titoli di stato ed obbligazionari. La specificazione è costruita sulla base della relazione esistente tra prezzi dei titoli e potenziale solvibilità in termini di possibile crisi economica dello stato. E’ stato eseguito anche un confronto tra tal modello e quelli basati su variabili latenti.
Download pdf
Hordahl
2004
M. Impedovo2006Algoritmi e simulazioni
Questo paper rappresenta un elogio alla tecnica degli algoritmi e delle simulazioni mostrando come molti problemi scientifici, matematici e scientifici potrebbero essere risolti attraverso algoritmi numerici al posto di “calcoli esatti complessi” mostrando che il trade off tra velocità di esecuzione e precisione dei risultati porta a favorire la scelta per i primi rispetto ai secondi.
Download pdf
Impedovo
2006
F. Mazzia2005Tecniche di simulazione. Verifica e validazione dei modelli
Questo documento è una presentazione che descrive l’approccio teorico per l’ideazione la costruzione e la verifica di un qualsiasi modello di simulazione. Descrive una serie di regole da seguire per la costruzione del modello e per la sua validazione.
Download pdf
Mazzia
2006
D. De Luca2008Simulazione Aziendale. Il metodo Montecarlo applicato al modello di bilancio
Questo documento mostra come sia possibile applicare la simulazione statistica (individuata con il metodo montecarlo) ad un bilancio aziendale. Viene definito un modello di bilancio (sistema di equazioni contabili) utilizzato per stimare nel medio periodo conto economico e stato patrimoniale dell’azienda.
Download pdf
De Luca
2008
C. Pappalardo, c. Rapacciuolo,
A. Ruocco
2007Il nuovo modello econometrico trimestrale del Centro Studi Confindustria per l’economia italiana
Il paper mostra lo sviluppo di un modello econometrico per le previsioni di breve periodo delle variabili macroeconomiche italiane con particolare riferimento alla previsione trimestrale del GDP e delle componenti di domanda a partire da un piccolo insieme di indicatori del ciclo economico. Nella sua corrente versione il modello è costiuito da 20 relazioni (VAR e singole equazioni e permette di prevedere il GDP, le importazioni e le componenti di domanda per i futuri quattro trimestri).
Download pdf
Pappalardo
2007
P. Pereda2012Climate and Weather Impacts on Agriculture: The Case of Brazil
Questo paper si prefige lo scopo di testare due ipotesi riguardanti l’effetto del clima sul mercato agricolo del Brasile. Nella prima ipotesi gli agricoltori decidono solo all’inizio dell’attività il tipo e la quantità di raccolto e bestiame coltivare e allevare sulla base delle condizioni climatiche registrate in passato, nella seconda modificano il proprio comportamento sulla base delle diverse condizioni climatiche durate il periodo. I dati dimostrano una non significativa differenza degli effetti di queste due politiche. Il modello utilizzato per questa verifica è la funzione granslogaritmica del profitto. E nel 2006 è stata usata per valutare la perdita di raccolto dovuta a precipitazioni anomale che è risultata di 15 miliardi di dollari.
Download pdf
Pereda
2012
M. Tancioni2009European well-being scenarios based on an Econometric model
Il paper descrive I risultati di una simulazione da un modello strutturale su specifici indicatori di benessere in cinque aree dell’europa. Sanità, Istruzione, Condizioni di vita, Inclusione Sociale, Occupazione, Povertà e Diseguaglianza sono le dimensioni considerate. Le previsioni sono ottenute usando un modello econometrico che è uno specifico modulo del modello AUGUR (modello macroeconometrico della commissione europea). Questo modulo lega le gli indicatori della banca mondiale ad un insieme di variabili demografiche, economiche e di finanza pubblica. La simulazione prevede quattro tipi di scenari differenti legati all’ipotesi di austerity contro quella di rilassamento dei vincoli di bilancio dei governit nazionali.
Download pdf
Tancioni
2009
G. Tannhof2012Using survey data in econometric analyses: Determinants of well-being and Measurement problems
Questo documento mostra l’uso di dati da indagine nella valutazione e calibrazione di un modello strutturale. In particolare vengono prese in considerazione le recenti indagini sulla qualità della vita le cui stime sono inserite in un modello del benessere.
Download pdf
Tannhof
2012
M. Zaini Abd Karim, S. Chan, S. Hassan2010Bank efficiency and non-performing loans: Evidence from malaysia and Singapore
Questo paper ha l’obiettivo di studiare la relazoni tra prestiti non performatni ed efficienza bancaria in Malesia e Singapore. A tale scopo vengono usate delle frontiere di costo stocastiche dalle quali vengono costruiti dei punteggi legati ai presti tramite un modellto Tobit che lega questi punteggi ai prestiti. I risultati mostrano che prestiti altamente non performanti riducono l’efficienza bancaria e che la bassa efficienza aumenta questo tipo di prestiti.
Download pdf
Zaini
2010
Ecosim2016Statistica al servizio delle imprese
Questa piccola brochure mostra un elenco di attività utili per le imprese e che gli statistici sono in grado di eseguire: dalle previsioni alla progettazione di indagini di mercato, alle valutazioni di investimenti produttivi e finanziari, alle gestione di database, alla analisi di marketing territoriale.
Download pdf
Ecosim
2016